Chirurgia del piede e della caviglia

ALLUCE VALGO

L’alluce valgo è un’alterazione del piede, in particolare nelle pazienti donne, che porta ad una appiattimento dell’avampiede con la comparsa di una protuberanza (patata, cipolla), alla base del primo dito, molto fastidiosa e che si associa spesso al secondo dito a martello. Eè necessario eseguire accertamenti radiografici in piedi e valutare se è sufficiente l’uso di un plantare o dover ricorrere ad un intervento chirurgico di correzione, dopo aver consultato l’ortopedico.

SPERONE CALCANEARE

E’ una protuberanza del calcagno nella pianta del piede, dovuta alla calcificazione della inserzione dei tendini.

Può provocare episodi acuti di dolore e di contrattura del piede. E’ necessaria una valutazione ortopedica per stabilire la causa e l’entità della lesione che può essere trattata con uso di plantari, fisioterapia, onde d’urto, infiltrazioni ed in casi molto ristretti, con trattamento chirurgico.

TENDINITE ACHILLEA

Il tendine d’Achille, generalmente in seguito a sovraccarico, può andare incontro ad una usura con fibrosi che si manifesta con tumefazione e dolore lungo il suo decorso in prossimità del calcagno. Molto spesso esso è una causa del dolore plantare. La valutazione ortopedica, con l’ausilio dell’ecografia e della risonanza magnetica, chiarirà il grado della lesione ed il relativo trattamento con terapia medica antinfiammatoria, fisioterapia, terapia infiltrativa rigenerativa o chirurgica di scarificazione.